Alabama Monroe: quando immagini e musica cantano l’altalena della vita.

Alabama Monroe è un film sulla passione in tutte le sue sfaccettature, da quella fisica e carnale che arriva come un uragano nelle vite dei due protagonisti, a quella per la musica bluegrass che fa da collante fra l’esistenza reale e i sogni americani di Didier ed Eloise, fino a quella emotiva generata dalla sofferenza dei due nell’accompagnare la piccola Maybelle nel suo calvario.

alabama-monroe_copertina

Alabama Monroe è anche un film sulla pienezza, quella con cui due esseri umani poco “convenzionali” affrontano la vita e il susseguirsi degli eventi. Didier ed Elise sono due estremisti dei sentimenti, che non conoscono i toni che stanno nel mezzo del bianco e del nero. Lui, rude e quasi primitivo, lei, delicata e vulcanica, percorrono insieme l’altalena dell’esistenza, tenendosi per mano o spingendosi lontano di volta in volta e oscillando fra la felicità nel trovarsi e il dolore nel perdersi.

Elise è una tatuatrice che imprime, cancella e rimpiazza i nomi dei propri compagni sulla sua pelle e quando incontra Didier, barbuto musicista bluegrass, crede di aver trovato l’uomo della sua vita, quello che le farà disegnare il tatoo definitivo.

“C’è sempre qualcosa nella vita che valga la pena mettere sul proprio corpo”. (Elise)

broken

La colonna sonora della pellicola si sviluppa nel contesto quasi surreale di un Belgio che sembra l’America del Kentucky, ed è trascinata dall’alchimia della The Broken Circle Breakdown Bluegrass band, della quale fanno parte anche i bravissimi protagonisti del film Veerle Baetens e Johan Heldenberg.

“Sono stato pazzo per l’America per tutta la mia vita: lì non importa da dove arrivi, puoi sempre ricominciare da capo. È un posto di sognatori”. (Didier)

Curiosamente, la band, formatasi nel 2012, cioè due anni prima dell’uscita della pellicola, nel 2014 ha condotto anche un fortunato tour europeo, mentre il film del regista belga Felix Van Groeningen ha conteso l’Oscar come miglior film straniero a La Grande Bellezza nel 2014.

La tracklist della colonna sonora curata da Björn Eriksson è un mix fra brani della tradizione bluegrass rielaborati e inediti del compositore fiammingo, e rende alla perfezione il continuo oscillare fra le emozioni dei protagonisti, aiutata dalla struttura del film che monta e smonta la loro vita senza un preciso ordine cronologico.

ALABAMA_MONROE_39.jpg_cmyk

I due protagonisti, oltre a notevoli doti canore, riescono anche a condensare le emozioni del film grazie ad un’interpretazione emotivamente molto convincente e a rendere credibili i personaggi e gli sviluppi del rapporto fra di essi.

Di sicuro Alabama Monroe è un film che vale la pena vedere, senza dimenticare di farlo con un buon impianto stereo.

TRACKLIST:

1.Will the Circle Be Unbroken
2.
The Boy Who Wouldn’t Hoe Corn
3.
Dusty Mixed Feelings
4.
Wayfaring Stranger
5.
Rueben’s Train
6.
Country In My Genes
7.
Further On Up The Road
8.W
here Are You Heading, Tumbleweed?
9.
Over In The Gloryland
10.
Cowboy Man
11.
If I Needed You
12.
Carved Tree In
13.
Sandmountain
14.
Sister Rosetta Goes Before Us
15.
Blackberry Blossom 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...